[Spignatto for dummies] Burrocacao fai da te

http://www.cosmeticiecobio.it/index.asp

Rieccoci con un’altra ricettina veramente molto semplice.
In questo caso si parla di un burrocacao fatto in casa! Ho provato qualcosa come 4-5 ricette prima di arrivare a questa, che devo dire mi piace assai, dato che sono riuscita ad ottenere tutto ciò che cerco in un burrocacao! :)
Come sempre ribadisco che non sono un’esperta di spignattini e le mie ricette, oltre ad essere molto semplici, sono basate sulle mie preferenze personali a livello di ingredienti e i dosaggi sono assolutamente basati sull’estro :)
Sentitevi libere di provare la ricetta, modificarla a vostro piacere, suggerire miglioramenti o modifiche che avete fatto e che vi piacciono particolarmente, siamo qua proprio per scambiarci idee ed esperienze! :)

ingredienti usati

Ho voluto usare ingredienti dalla spiccata proprietà emolliente, come a Cera di olio di oliva, la Cera Alba e il burro di cacao grezzo per gli oli ho scelto l’olio di cocco e l’olio di marula, entrambi ad alto potere di assorbimento e non troppo pesanti.
Il Burro di caffè l’ho inserito, oltre che per il suo profumo delizioso che ben si combina con l’odore cioccolatoso del burro di cacao, per la sua capacità di stimolare la microcircolazione e neutralizzazione dei radicali liberi.
L’aloe vera non poteva mancare, in quanto amica preziosa per le pelli sensibili e delicate.

bcacao-ingredienti

Ingredienti per 100g di burrocacao
  • 20g di cera di olio d’oliva
  • 20g di cera alba
  • 20g di burro di cacao grezzo
  • 20g di burro di caffè
  • 8g di gel di aloe vera
  • 6g di olio di marula
  • 6g di olio di cocco

p.s. per darvi un’idea, io con 50g di prodotto ho riempito ben 10 tubetti!

Preparazione

1 Prendete le cere da una parte e i burri d’allatra e fateli sciogliere a bagnomaria

2 Unite cere e burri sciolti e cominciate a mescolare, aggiungendo poi i rimanenti ingredienti.
E’ importante mescolare molto bene gli ingredienti, se volete aiutatevi magari con un piccolo montalatte elettrico.
Vi consiglio di mantenere il composto abbastanza tipiedo, affinchè le cere non solidifichino a tradimento!

3 Una volta che il composto è omogeneo e gli ingredienti al suo interno ben mescolati, colate subito il liquido nei tubetti per il vostro burrocacao. Fatto cià lasciate raffreddare i burrocacao per almeno mezz’ora.

I risultati

Ciò che viene fuori da questa ricettina è un burrocacao:

- non unto nè oleoso : la sua composizione è sì burrosa ma non lascia patine oleose e unticce sulle labbra, quindi le labbra rimangono “opache” e non lucide come se vi foste messe un lipgloss, per questo motivo è adatto anche agli uomini (il mio apprezza molto! ;D )

- estremamente idratante ed emolliente : già dalla prima applicazione si sentono subito le labbra più morbide, a me in pochi giorni di utilizzo ha già eliminato ogni pellicina o parte secca delle labbra!

- con effetti duraturi : ebbene sì! mi serve riapplicare il burrocacao molto meno del solito! se lo faccio è spesso più per sentirne il profumo che per reale necessità XD

- con un profumo buonissimo : il profumo violentemente cioccolatoso del burro di cacao grezzo e il delizioso aroma di caffè combinati insieme sono divini! (chi vi parla adora la combinazione cioccolato/caffè!) tuttavia date le piccole dosi usate, il profumo è delicato e non invadente.

Insomma io personalmente sono molto soddisfatta del risultato ottenuto! Delle svariate ricette e tentativi che ho fatto, questa è sicuramente la ricetta più azzeccata ed è per questo che ho deciso di condividerla con voi :)

bcacao-neutro

Ho anche provato a farne una versione colorata, aggiungendo all’ultimo un po’ di pigmento “Vintage” della Neve Cosmetics. Le dosi precise non saprei diverle, anche perchè ho dovuto risciogliere il composto e aggiungere ulteriore pigmento affinchè colorasse almeno un po’, quindi a quel punto avevo già abbondantemente perso il conto.
Il risultato è gradevole, tuttavia inserire pigmenti per colorare un burrocacao tende un po’ ad asciugare quest’ultimo, quindi dovrò perfezionare la ricettina ma anche qui posso ritenermi abbastanza soddisfatta del risultato.
Nella foto sotto vedete il colore ottenuto per il mio burrocacao, messo a confronto con il Black Honey di Clinique (come riferimento cromatico).

bcacao-colorato

bcacao-colorato-swatches

Dove comprare gli ingredienti

Ecco dove ho preso (e potete trovare) gli ingredienti citati:

- Cera di olio di oliva, Burro di cacao grezzo, Burro di caffè, Olio di cocco : SheaButter CottageBottega color cannella
- Cera Alba : La Saponaria
- Olio di MarulaBottega color cannella o Cosmetici Ecobio
- Aloe Vera : ho usato quella di Equilibra, che trovate un po’ ovunque anche in città
- Tubetti vuoti per burrocacao : aroma-zone

Detto ciò, fatemi sapere se provate questa ricettina e cosa ne pensate! :)

  1. FrancyNovembre
    FrancyNovembre11-29-2012

    Ma che figataaaaaaaaa… Appena finisco i burrocacao che ho (sono in fase progetto smaltimento prodotti!) provo a farli ^____^

  2. annarosa & Allegra
    annarosa & Allegra11-29-2012

    Cri, ma tu sei avanzata! :-)……….io li faccio, sono buoni, ma adesso che ho l’olio di marula, mi adopero. Non ho la cera di olio d’oliva. ma metto Jojoba.Ho fatto anche quelli colorati, lo scorso inverno, si diventano un po’ piu’ duri, ma sono una soddisfazione! xxo

  3. Morgana
    Morgana06-22-2013

    L’aspetto e sicuramente anche l’effetto, sembrano otitmi ;)
    Secondo me non è così facile fare dei buoni stick, è uno spignatto (ragazze, ma troviamo un’altro termine per carità…) molto sottovalutato.

    mie considerazioni personali:
    1-gli ossidi, che colorano, seccano la pelle: più è colorato un burro e meno è idratante, invece le miche seccano molto meno, e danno solo perlescenza :)
    2- non amo nè la cera d’api, nè la cera Alba (cera d’api sbiancata) perchè sono prodotti animali, che l’uomo sfrutta abbondantemente (rubando il loro faticosissimo lavoro), in più spesso non sono biologiche e ad alto grado di allergie.(esempio qui: http://www.farmacovigilanza.org/cosmetovigilanza/corso/0701-01.asp) per tutti questi buoni motivi consiglio le cere di frutta e vegetali (di arancio, mimosa, riso, soia, carnauba, olivo ect..) sempre biologiche, chiaramente.

    La mia ricetta di burro in stick vegan: Burro all’Arancia e Mango
    20 g burro di mango
    20g olio di canapa
    10g cera (olio) jojoba
    10g glicerolo, parte acquosa idratante, omettibile (se omettete aggiungete in olio)
    20g cera di arancio dolce (60-65° punto di fusione)
    15g cera di riso (o di carnauba, 80-83° punto di fusione)
    5g Tocoferolo
    2 gocce di OE arancio dolce (facoltativo, già con mango e cera di arancia profuma)

    La durezza si regola a seconda delle preferenze, aumentando la cera diventa più duro, aumentando l’olio o i burri diventa più morbido :)
    Il burro non è lucido ma abbastanza opaco,
    per farlo lucido usare olio di ricino ;)
    baci a tutti :)

Rispondi