Weleda e l’alcool : un chiarimento

weleda

Weleda penso sia una marca di prodotti cosmetici che non necessita di essere presentata, solitamente la sua fama la precede.
Io stessa ho sentito parlare a lungo di questi prodotti prima di poterli provare.
nonostante i prodotti della Weleda siano in generale molto apprezzati, l’appunto più frequente che mi è capitato di sentire a riguardo, è proprio la presenza  dell’alcool come ingrediente, all’interno delle formulazioni di quasi tutti i prodotti.
La grande perplessità delle ragazze dev’essere arrivata anche alle orecchie della Weleda che ha pensato di fornire una risposta ufficiale, che mi è giunta via email l’altro mese e di cui riporto il testo.

Chi scrive è Cora Marighetti, che lavora proprio per Weleda:

Molto spesso arrivano domande e segnalazioni al nostro Servizio Clienti riguardo alla presenza dell’alcool nelle nostre formulazioni. Forse anche qualcuna di voi si è posta la stessa domanda… “Perché un’azienda che dice di usare ingredienti naturali e di elevata qualità usa l’alcool? Non secca la pelle? Non provoca irritazioni? Ecc..”

E’ arrivato il momento di sfatare qualche mito!

Weleda utilizza solo ed esclusivamente alcool ricavato da grano biologico coltivato in Italia (il riscaldamento e la distillazione del processo di produzione dell’alcool elimina completamente il glutine presente nel grano ed è pertanto sicuro anche per i celiaci). La produzione di alcool avviene tramite la fermentazione degli amidi di zuccheri o altri carboidrati. L’alcool non viene denaturato.

I motivi per cui è presente nei nostri prodotti sono sostanzialmente due:

- Basandoci sulle regole della farmacopea l’alccol è necessario per estrarre i principi attivi delle piante di cui sono ricchi i nostri prodotti e grazie ai quali sono anche efficaci.

- Serve per mantenere stabili nel tempo le formulazioni, funzione particolarmente importante per un’azienda come la nostra che rinuncia all’utilizzo di qualsiasi ingrediente di origine chimica.

L’elenco degli ingredienti (INCI) non aiuta il consumatore perché non specifica se gli ingredienti sono o meno di origine naturale (è un discorso che vale, per esempio, anche per la lanolina e per le profumazioni) aumentando così la confusione.

L’alcool è presente anche nella nostra linea di trattamenti Viso Comfort Amande, specifica per pelli allergiche e sensibili, e test dermatologici ne dimostrano la sicurezza e l’efficacia. Questo è possibile grazie all’insieme di tutti gli ingredienti ben dosati e calibrati. Talvolta, per alcuni prodotti che contengono un quantitativo maggiore di alcool, basterà scaldare il prodotto fra le mani prima di applicarlo per permetterne l’evaporazione (per esempio per il Siero Rassodante al Melograno).

Come spesso mi capita di dire è chiaro che tutti gli ingredienti, naturali o chimici, sono potenzialmente allergizzanti! La lunga esperienza di Weleda, che da oltre 90 anni si occupa di salute e benessere attraverso medicinali e cosmetici naturali, è un punto di forza che cerchiamo di trasmettere in ogni singolo prodotto cercando di formularlo nel maggiore rispetto della natura e dell’essere umano. Abbiamo istituito da diversi anni una farmacovigilanza (che si divide per il medicinale e per il cosmetico) per raccogliere i dati relativi alle reazioni avverse che sono davvero un numero esiguo (spesso poi si dimostra che la reazione non era al prodotto in sè, quindi imputabile a noi, ma era ad un ingrediente singolo cui la persona si scopre essere allergica).

Ho pensato fosse corretto rigirarvi le informazioni di prima mano che ho ricevuto, in questo modo potrete fare le vostre considerazioni e decidere meglio se provare i prodotti Weleda o meno :)

  1. annarosa
    annarosa11-14-2012

    GRAZIE CRISTINA!
    giusto e corretto condividere!
    baci!
    annarosa

Rispondi