Impacco con la Cassia Obovata (Hennè neutro per gli amici)

Ultimamente sto cercando di prendermi molta cura dei miei capelli, che in passato ne hanno passate di ogni e che oggi necessitano un po’ di cure per riprendersi dai piccoli e grandi traumi che ho causato loro :P

Per questo ho cominciato a farmi impacchi usando la Cassia obovata, solitamente conosciuta come Hennè neutro.
Il fatto di chiamarla hennè neutro, in verità, è scorretto, in quanto con l’hennè vera e propria (la Lawsonia inermis) non ha niente da spartire.

La Cassia obovata (o italica) non ha proprietà coloranti, a differenza della lawsonia inermis che tinge di rosso rame ma ha notevoli proprietà di nutrimento dei capelli.
Usarla infatti aiuta a dare più tono ai capelli, a rinforzarli e ad aiutarne la crescita.
Se siete interessate ad approfondire l’argomento, vi lascio questo link che riporta un sacco di informazioni utili.

Il più semplice degli impacchi prevede semplicemente l’uso della polvere di cassia obovata e acqua, mescolati fino ad ottenere un pastone abbastanza morbido da permetterne una facile applicazione sui capelli.
Tuttavia è possibile arricchire la ricetta per renderla più rinforzante e nutriente… e come vedrete, per farlo, è spesso già sufficiente rovistare nella dispensa di casa ;)

Siccome non mi ero veramente preparata all’idea di farmi un impacco per i capelli, mi sono improvvisata nello sceglierne gli ingredienti, basandomi su ciò che avevo a casa in quel momento.
Per ogni ingrediente mi sono precedentemente informata su che proprietà benefiche poteva avere e il risultato è stato un impacco bello nutriente che ha fatto il suo lavoro!!

Gli ingredienti

1 Cassia obovata: ho preso quella della Tradizione Erboristica Forsan. Non è malvagia, forse non è polvere finissima ma fa il suo dovere, è facilmente reperibile e costa veramente poco.

2 Olio di Monoi : delle sue molteplici e benefiche proprietà ne ho già parlato in lungo e in largo nella review ad esso dedicata (che vi consiglio di leggervi! )

3 Gel all’aloe vera : è solitamente usata più per lo styling dei capelli, come gel modellante completamente naturale ma ho scoperto che è ottima da usare anche negli impacchi. Infatti ha azione nutriente, disinfiammante e lenitiva nei confronti del cuoio capelluto.

4 Preparato per infuso a base di camomilla : la camomilla è lenitiva e aiuta anche a schiarire delicatamente i capelli. Avendo finito la camomilla a casa ho preso ciò che più si avvicinava: un infuso contenente camomilla, anice e menta. Tutti ingredienti molto buoni e delicati sui capelli.

5 Sciroppo d’acero : preso al posto del miele che avevo momentaneamente finito a casa. Si è rivelato essere un ottimo ingrediente in quanto ricchissimo di antiossidanti!! Aiuta inoltre a rendere il composto dell’impacco cremoso e facilmente spalmabile.

impacco-cassia1

Le dosi

Le dosi sono state fatte veramente ad estro, siccome neanche io verità avevo le idee molto chiare :D
Nulla vieta comunque di sperimentare e trovare le dosi che meglio si addicono al vostro impacco.

40g
di Cassia obovata

2
cucchiani da tè di Olio di monoi

1
cucchiaio di sciroppo d’acero

2
cucchiai di del di aloe vera

1/2
pentolino da tè di infuso bello ricco a base di camomilla

Preparazione

N.B.1 Infuso camomilla : vi raccomando di usare camomilla o in alternativa infusi conteneti camomilla, non in polvere ma bensì in fiore.
In questo modo tutte le proprietà benefiche della camomilla rimangono intatte!
Quando l’impacco è poi pronto, basterà filtrarlo con un colino.

impacco-cassia2

N.B.2 Olio di Monoi : è fortemente probabile che con le temperature già abbastanza rigide del periodo invernale, l’olio di monoi tenda ad addensarsi e solidifcare.
Per farlo sciogliere basta mettere la bottiglietta in un contenitore con un po’ di acqua calda (non bollente!), in questo modo in pochi minuti si sarà sciolto quel poco di olio che ci serve.

impacco-cassia3

La preparazione è veramente semplice.
HO preso un recipiente in cui ho versato prima la cassia, ho successivamente versato l’aloe vera e l’olio di monoi e ho cominciato a mescolare.
Per rendere l’impasto più morbido e mescolabile ho aggiunto poco alla volta l’infuso di camomilla, finchè l’impasto non è diventato abbastanza morbido da essere spalmato senza difficoltà.

impacco-cassia5

Dopo di che ho spalmato il tutto in testa, avvolto la capoccia con della pellicola trasparente e indossato il berrettino che ho adibito agli impacchi, per tenere la testa al caldo e non prendermi un accidente.
L’impacco può essere tenuto quanto si vuole, a seconda di quanto volete che agisca sui capelli.
Passato il tempo di posa ho semplicemente lavato i capelli come sempre.

Il risultato è stato dei capelli decisamente più morbidi e rinforzati!!
Provate anche voi le vostre ricettine e fatemi sapere come hanno funzionato!! :)

  1. Sabrina
    Sabrina11-14-2011

    Adoro gli impacchi di hennè e li consiglio a tutti!
    Da poco ho scoperto anch’io rimedi e prodotti naturali per i capelli e per il corpo.. A tal proposito vorrei chiederti dove hai trovato il gel d’aloe che hai utilizzato nell’impacco e se hai provato altre marche di olio di monoi acquistabili nei negozi (ho letto il post che hai scritto sull’argomento ed ho visto che questo l’hai preso on-line, ma io non amo comprare i prodotti in questo modo :( preferisco averli tra le mani per decidere!). Grazie in anticipo! :)
    Un bacio!

    • Coco
      Coco11-15-2011

      Il gel di aloe vera lo prendo solitamente nei duty free che abbiamo qui sul confine ma non credo sia assolutamente difficile da reperire altrove (magari nelle erboristerie o anche online!)
      Di olio di monoi al momento ho provato solo quello royal, al tiarè e al ylang-ylang altre marche non ne ho provate (anche perchè mi son trovata benone con questi!). :)

Rispondi