Imetec – Bellissima Absolute

imetec1

Scheda prodotto

  • Prodotto : Imetec Bellissima Absolute
  • Produttore : Imetec
  • Caratteristiche : sistema Infrared-Ion, regolazione di temperatura
  • Costo : intorno agli 80 euro
  • Dove comprare : nei negozi di piccoli elettrodomestici che trattano la marca Imetec

Tempo fa sono stata contattata dalla Imetec, la quale mi ha offerto la possibilità di poter testare l’ultima nata fra le piastre per capelli di questa azienda : la Bellissima Absolute.
Siccome ho usato per parecchi anni una delle prime versioni della Bellissima e mi ci ero trovata veramente bene e questa piastra viene presentata come la più evoluta di casa Imetes, ho deciso di accettare l’offerta e di provarla.

Considerazioni finali

Questa piastra, rispetto alle precedenti versioni, ha effettivamente fatto dei grandi passi in avanti.
I tempi di riscaldamento sono molto più veloci e l’isolamento delle piastre è tale da non far percepire il calore sul resto dello strumento.
Il risultato finale è di capelli belli lisci con poche passate, morbidi e senza l’effetto “spaghetto morto”, ossia di capello spento e cascante, che altre piastre mi hanno provocato in passato.
Solitamente la stiratura mi dura tranquillamente 2-3 giorni, tempo di lavarmi nuovamente i capelli.
Il costo non troppo alto poi, offre un compromesso fra qualità e costo che definirei veramente buono.
Nota Bene : la misura larga delle piastre può non essere adatta a tutte le lunghezze di capelli o per lavorare su ciocche particolarmente corte come ad esempio una frangia.
La grandezza dell’intera piastra e relativa custodia non la rende uno strumento particolarmente comodo da portarsi in giro, ad esempio in viaggio, se non si vuole occupare troppo spazio.

Come si presenta

La piastra arriva in una scatola contenente la piastra stessa,  relative istruzioni per l’uso e una custodia termoprotettiva, che può essere utilizzata per contenere la piastra o per appoggiarvi sopra la stessa mentre la utilizzate.
La piastra è bella grande e dà la sensazione di solidità ma nonostante questo non è pesante da maneggiare.
Il design è molto elegante e curato, anche se l’inserto di pelle vera nera e argento che si trova sul manico, potrebbe far storcere il naso alle vegane.
Sul manico si trovano il pulsante di accensione e spegnimento della piastra, i pulsanti di regolazione della temperatura della piastra e il pulsante che permette di attivare o disattivare il sistema Infrared-Ion.
Se vi chiedete cosa sia quella linguetta all’attaccatura del cavo, alla base del manico della piastra, sappiate che è il meccanismo di chiusura della piastra (io ci ho messo 20 minuti a capire come sbloccarla la prima volta!).

imetec3

imetec2

 

Caratteristiche

Quello che contraddistingue a prima occhiata questa piastra dalle precedenti, è la misura della testa che è molto più larga.
Ogni lato della piastra infatti è composta da due set di piastre rivestite in Gloss titanium ceramic, ideate per una stiratura più veloce ed efficace.
Effettivamente date le misure di questi set, è come se ad ogni utilizzo si usassero 4 piastre contemporaneamente.
In mezzo ad una di queste coppie di piastre c’è una striscia che altro non è che il sistema Infrared-Ion che si può attivare tramite il pulsante dedicato che si trova sul manico (quando è attivo lo capite subito, perchè tale striscia si illumina di rosso).
Questo sistema a ioni dovrebbe facilitare la stiratura ed evitare un eccessivo stress ai capelli.
La piastra, come anche la vecchia Bellissima che ho utilizzato anni fa, offre la possibilità di regolare la temperatura da un minimo di 160° ad un massimo di 230°, attraverso 8 livelli di temperatura che è possibile impostare tramite pulsantini dedicati sul manico e lo schermo.

imetec4

imetec5

Utilizzo

Sappiate che chi vi scrive non ha capelli ricci, bensì dei capelli che io amo definire “di un liscio stupido”.
I miei capelli hanno la grande aspirazione di essere dei capelli lisci, un po’ stile giapponese ma questa intenzione si perde sempre per strada, facendo sì che, se lasciati al naturale, si presentino vagamente crespi e  pronti a prendere le forme più svariate al più timido accenno di utilizzo di elastici o mollette per capelli.
Per questo da un bel po’ di tempo, quando voglio dar loro un po’ di ordine, mi affido all’uso della piastra.

Questa piastra, a differenza del precedente modello che utilizzavo tempo fa, ha dei tempi di riscaldamento molto brevi.
Una volta impostata la temperatura desiderata, basterà attendere circa un minuto affinchè sullo schermo smetta di lampeggiare la temperatura, segno che la piastra è pronta per essere usata.
Purtroppo tale piastra non ha segnali acustici che indichino il raggiungimento della temperatura, quindi dovete sempre tenere un occhio su di essa ma calcolando i tempi brevi di riscaldamento, questo non rappresenta un problema.

La cosa che mi ha colpita subito di questa piastra, è l’assoluta assenza di sensazione di calore emanato una volta che la si tiene in mano. Non si corre quindi il rischio di avere la sensazione di maneggiare una palla di magma incandescente, nemmeno toccando la parte esterna delle piastre stesse (ho detto parte esterna eh!), il che rappresenta un notevole comfort.

La larghezza delle piastre mi ha un po’ messa in difficoltà la prima volta, non essendoci abituata ma devo dire che ho preso mano velocemente.
Tuttavia credo che, proprio per queste sue misure, questa piastra sia particolarmente adatta a chi ha capelli molti folti o lunghi, per chi al contrario ha capelli a metà lunghezza o vuole fare lavoretti di fino come lisciare ciuffetti e frangette, questa piastra potrebbe non risultare estremamente adatta.

Devo dire che per ottenere un bel liscio bastano veramente pochissime passate. Personalmente con un massimo di due passate sul singolo ciuffo, raggiungo un liscio perfetto (per il mio tipo di capello solitamente uso temperature massime di 180°), il che rende tutta l’operazione molto veloce.
Ognitanto le prime volte che ho utilizzato questa piastra, ho avuto la sensazione che la piastra mi tirasse qualche capello, cosa un po’ fastidiosa ma non ho trovato mai capelli strappati o incastrati nella piastra e comunque questo fatto ora non capita più.
La differenza tra l’usare o meno il sistema Infrared-Ion è minima ma c’è. In tutta onestà devo dire che usandolo i capelli sono leggermente più morbidi e lucenti ma devo ammettere che anche senza il suo utilizzo, il risultato finale è decisamente più che soddisfacente.

Disclaimer:

I prodotti citati mi sono stati inviati gratuitamente a puro scopo di valutazione.
Non sono stata in alcun modo retribuita per la recensione dall’azienda nè sono in alcun modo affiliata con essa.
I giudizi espressi su tali prodotti nascono unicamente dalla mia diretta esperienza con essi e riflettono la mia sincera opinione esente da influenze di alcun tipo.

  1. Astasia
    Astasia02-14-2011

    Uhm…poche passate e sono lisci? Mi potrebbe interessare…che te ne e’ parso come stress del capello?
    Secondo te per me che sono riccia e’ necessario prima dare una passata di messa in piega “lisciante” ?
    E quante ne voglio sapere e’? ;-)

    Graaaazie bella review!
    Ciao
    Astasia

  2. Coco
    Coco02-14-2011

    Dunque… come stress del capello questa piastra mi ha dato l’impressione di essere molto delicata!
    Nel senso che altre piastre che ho provato me li lasciavano tramortiti come se avessi messo la testa in forno a 800°, mentre queste lascia un bel capello e tieni conto che non uso neanche cristalli liquidi termoprotettivi (non chiedermi perchè ma proprio non mi va).
    Per quanto riguarda la questione capelli ricci non so dirti bene.
    Come detto io non li ho ricci e non ho avuto neanche modo di usare qualche amica riccia come cavia per provare a vedere (quelle poche con capelli ricci che conosco non usano piastre), quindi posso andare a supposizioni.
    Sicuramente una passata di phon e spazzola prima aiuta sempre ma devo dire che essendoci la possibilità di regolare la temperatura anche a regimi alti, dovrebbe riuscire a debellare in maniera efficace anche i ricci più tosti :)

  3. kittyears
    kittyears02-18-2011

    Avevo notato questa piastra da mediaworld, mi aveva incuriosita e quasi spinto all’acquisto, ma siccome ne ho già una funzionante avevo rimandato, sono felice di leggere questa review perché ora entra decisamente nella “to buy list”
    Uso una piastra imetec bellissima da parecchi anni, le trovo molto buone e con un’ottimo rapporto qualità/prezzo ma col tempo ho lasciato che i miei capelli si allungassero fino a metà schiena e per quanto funzioni bene e mi dia buoni risultati sento la necessità di qualcosa che velocizzi i tempi :D

  4. LuciFra
    LuciFra07-16-2012

    Sinceramente come piastra mi trovo molto bene con la mia karmin g3 salon pro. L’ ho comprata qualche anno fa’ su consiglio di una amica inglese, e mi trovo davvero benissimo, mi lascia i capelli lisci, setati, lucente ed e’ davvero versatile anche per fare ricci e boccoli. Sono un po’ maniaca della piastra lol

  5. Lucifra
    Lucifra08-10-2012

    Io come piastra utilizzo una karmin g3 salon pro, con piastre di ceramica tormalina, temperatura regolabile … mi trovo benissimo praticamente per farci un pò di tutto.

Rispondi