The Body Shop – Eyeliner Kajal

kajal1

Tempo fa sono contattata da The Body Shop, la quale mi ha offerto la possibilità di provare alcuni prodotti di makeup della collezione autunnale 2010.
Siccome avevo dei ricordi molto buoni dei prodotti di questa marca, il cui negozio qua in città ha chiuso parecchio tempo fa, ho accettato entusiasta questa proposta.
E’ così che ho avuto modo di provare direttamente i nuovi Eyeliner Kajal della collezione autunnale Smoke & Fire.

Le mie ultime esperienze con i Kajal, devo dire, non sono state delle più rosee.
Negli ultimi tempi mi sono capitate solo matite per occhi morbide come cera che, con la velocità della luce, si spandevano come una macchia di petrolio dai miei occhi su tutto il viso, con un ben poco elegante effetto “panda in crisi di pianto”.
Ammetto quindi che mi sono incuriosita quando mi sono ritrovata in mano questi kajal.

kajal2

Si presentano infatti in una confezione molto simile a quella di un rossetto, di plastica nera con un tappo trasparente, dentro la quale il kajal fa sfoggia di sè in una curiosa forma conica di 3g di prodotto.
Sono disponibili tre colorazioni di questo kajal: 01 Charcoal, 02 Evergreen, 03 Steel.
Io ho avuto modo di testare le colorazioni 01 Charcoal e 03 Steel, la prima è un nero carbone molto intenso, la seconda invece è un grigio canna di fucile leggermente satinato.
Provandoli al volo sul dorso della mano ho notato una certa differenza di resa e formulazione tra questi due colori.
Il nero infatti si è rivelato subito cremoso ed estremamente intenso e anche -direi- con una certa resistenza, dato che per pulirmi bene la mano ho dovuto penare un bel po’!
Il grigio invece mi è sembrato più “asciutto” e meno cremoso, di conseguenza anche meno intenso nel tratto.

kajal-sw

Fatto questo veloce test ho voluto vedere come si comportano questi due prodotti sugli occhi.
Siccome il Kajal solitamente viene principalmente usato per sottolineare lo sguardo applicandolo nella rima inferiore interna dell’occhio, ho provato subito a vedere come scrivevano.
Al primo tentativo sono rimasta sonoramente delusa perchè nessuno dei due scrivevano minimamente nella rima interna, cosa che, per un kajal, rappresenta un epic fail!
Qualche tempo dopo però ho voluto riprovare e con mia sopresa, ho scoperto che il Kajal nero scrive eccome! a differenza del grigio, che proprio non lascia traccia di sè nella rima interna, quello nero lascia un bel tratto nero deciso con solo un paio di passate.
Il colore addosso ha una durata non eccezionale ma decisamente migliore di altri Kajal che ho provato (che si smaterializzavano tempo un picosecondo al primo accenno di vaga lacrimazione) e non tende a sbavare troppo, pur essendo cremoso, quindi anche chi come me usa lenti a contatto, può stare tranquilla.
Il fatto che al primo tentativo non abbia scritto può essere semplicemente dovuto al fatto che questi kajal necessitano si essere riscaldati un attimo prima di essere utilizzati, quindi vi consiglio di passarli prima velocemente sul dorso della mano e poi passare alla vera e propria applicazione.

Un altro modo in cui questi kajal possono essere utilizzati sono anche come base per un bel trucco intenso come uno smoky.
Quello nero soprattutto è spettacolare! Offre una buona base per uno smoky drammatico e d’impatto, data la sua natura cremosa permette all’ombretto steso sopra di aderire bene e non finire nelle pieghe dell’occhio.

L’unica cosa che mi lascia forse perplessa è la forma di questi kajal.
Se da una parte la forma corta e conica diventa comodissima per utilizzarli come base sull’occhio, può diventare parecchio scomoda per essere utilizzata all’interno dell’occhio man mano che si consuma, dato che tende a perdere la forma appuntita in cima.
Per questo vi consiglierei di utilizzarli “di lato”, non andando quindi a consumare direttamente la punta del cono ma i suoi lati, in questa maniera dovreste riuscire a mantenere il più a lungo possibile una forma appuntita.
Questi Kajal li trovate nei negozi The Body Shop o sul loro negozio online al costo di 10 euro ciascuno.

I prodotti citati mi sono stati inviati gratuitamente a scopo di valutazione e non sono in alcun modo retruibuita dall’azienda citata.
I giudizi espressi su tali prodotti nascono unicamente dalla mia diretta esperienza con essi e riflettono la mia sincera opinione esente da influenze di alcun tipo.

  1. Lidalgirl
    Lidalgirl11-19-2010

    la forma è quella classica dei kajal marocchini o indiani, bisognerebbe chiedere loro come utilizzarli al meglio :)
    sul fatto che non abbiano una durata eccezionale…beh, il fascino degli occhi truccati dal kajal è dato proprio da questo nero intenso ma sbavato, almeno secondo me!
    è un prodotto che mi incuriosisce, appena m’imbatto in un the body shop vedrò di provarlo!
    baci!

    • Coco
      Coco11-19-2010

      Il kajal in origine però sarebbe in polvere se non erro… e dovrebbe avere anche un metodo di applicazione e una durata diversa, almeno da quanto ho letto in giro.
      Il nero sbavato poi è affascinante è vero ma finchè non diventa un alone da panda ;D

  2. Aru
    Aru11-19-2010

    Grazie della review Cristina, molto utile! =)

  3. Olivia
    Olivia11-19-2010

    ma non era il khol la polvere? il kajal dovrebbe essere una crema… cmq concordo su tutti Cri :)

  4. gio
    gio11-19-2010

    Grazie per la recensione. Il nero mi attira molto.

  5. Dony
    Dony11-19-2010

    quello nero mi attira molto, anche se la forma mi lascia un pò perplessa perchè alla fine non si riesce comunque ad usarlo tutto…

Rispondi