Lush – trattamento cute Senza e shampoo solido Asfalto rovente

Presa dalla febbre Lush innescata irreversibilmente alla vigilia di Natale 2009, io e coco siamo diventate dipendenti ma soprattutto curiose dei loro prodotti.
Avendo sentito la recensione positiva di coco degli shampoo solidi e avendo da sempre problemi con qualsiasi shampoo industriale, ho deciso di provare un trattamento d’urto (ma, grazie a dio, dolce).
Da anni soffro di dermatite seborroica, c’è stato un periodo della mia adolescenza in cui era talmente forte che cominciai a perdere ciocche di capelli. L’evento non si è mai più verificato in seguito per fortuna, ed è rimasto comunque relativamente contenuto anche al tempo, ma la mia lotta quotidiana è continuata. Ho provato diversi trattamenti, visto specialisti che mi prescrivevano il cortisone, che non risolve ma anzi peggiora il problema (non so se lo sapete, ma il cortisone in questi casi attenua sì la dermatite ma una volta smesso questa riesplode peggio di prima!). Ho prenotato una seduta con un tricologo per un esame accurato della cute, ne sono uscita in lacrime perchè il verdetto è stato a dir poco deprimente, mi ha in poche parole detto che era ad un livello degenerativo ormai irreversibile, che ci avrei convissuto per tutta la vita e che dovevo usare dei prodotti specifici (shampoo da 20 euro tanto per capirci) che però non mi portavano assolutamente nessun miglioramento una volta provati. Li ho usati per mesi senza alcun effetto benefico.
Poi un giorno ho iniziato a documentarmi per conto mio, e grazie alle ricerche svolte con la mia amica Kappa sono venuta in possesso di un tomo meraviglioso: Cosmesi Naturale Pratica di Francesca Marotta, scaricabile gratuitamente in formato pdf! Ho scoperto il potere lavante delle farine, e mi sono documentata sugli olii essenziali, elaborando alla fine l’intruglio definitivo! Farina di ceci, acqua e olio essenziale di tea tree (una manna per la dermatite). In pochi lavaggi la dermatite era quasi del tutto scomparsa. Cute sana, con desquamazioni sensibilmente o quasi del tutto ridotte, capelli molto più brillanti e voluminosi. L’unica pecca di questo metodo è, devo ammetterlo, la scarsa praticità. Non è assolutamente fattibile in vacanza o a casa di altri, o anche quando a casa propria si ha poco tempo e si necessita di una doccia veloce.
E qui entra in gioco la Lush! Avevo sentito di questa combo che pareva avere effetti miracolosi ufficialmente sulla forfora, e ufficiosamente anche sulle dermatiti. Una volta provati me ne sono innamorata perdutamente. Sono pratici da usare, efficaci e per nulla irritanti per il mio povero cuoio capelluto! E, a questo punto dopo averli testati direi che si possa definire ufficiale, funzionano!
Eccoli qui :D
lush senzaSenza è un panetto solido con burro di cacao, burro di karitè e olii essenziali di Menta Piperita, Lavanda e Tea Tree, dalle spiccate proprietà antisettiche ed idratanti. L’uso consigliato è di strofinare il panetto tra le dita e poi massaggiare la cute con le ditina impiastricciate. Io non lo trovo molto pratico, anche perchè è duro come il marmo e ne resta davvero poco in mano. Preferisco sfregarlo direttamente sul cuoio capelluto in un paio di punti e poi spargerlo più uniformemente massaggiando con le dita.
Ha un odore pessimo ma funziona! Consiglio di non eccedere perchè essendo molto untuoso può ingrassare i capelli, credo che non vada molto bene per chi ha i capelli grassi, ma non saprei dire, i miei sono abbastanza normali e non tendono a sporcarsi facilmente. Da provare! Per un effetto bomba da usare in combo con…
Asfalto Rovente! Shampoo solido a base di olii essenziali di Legno di Ginepro e Lavanda per dare un calcio nello stomaco alla desquamazione, petali di calendula e rosa per un effetto addolcente e lenitivo. Puzza come la monnezza bruciata, ma dopo pochissimo ci si abitua e si inizia ad amarlo! Dura un sacco, basta sfregarlo sulla cute e produce una schiuma morbida e vellutata. Non è per nulla aggressivo come i normali shampoo antiforfora presenti in commercio.
Insomma, dalla mia esperienza personale, non posso che consigliarvi questi due prodotti in caso abbiate problemi di dermatiti o di forfora. Forse è vero che chi ne soffre è destinato a conviverci, ma non è detto che debba per forza essere un’amara condanna :) anzi. Il piacere di prendersi cura di sè, soprattutto naturalmente, fa diventare ancora più splendidi di chi problemi non ha!
Presto altre review sui prodotti Lush ;)
  1. eleonora
    eleonora03-15-2013

    ma il SENZA di lush si trova ancora?nn mi risulta in catalogo. grazie !

Rispondi