Eye primers a confronto : Benefit, Urban Decay, Elf (parte #1)

occhioE’ da un po’ che pensavo di fare qualche review su uno dei prodotti chiave di un buon trucco : i primer per occhi.
All’inizio pensavo di fare delle review separate per ogni prodotto ma alla fine mi sono convinta che fare una review comparativa fra questi prodotti, dividendo quindi la review in due parti :
- una in cui prendiamo in considerazione i prodotti singolarmente
- e una in cui metteremo a confronto gli stessi prodotti con una prova sul campo, ossia applicazione di un ombretto su tutte e tre le basi.
Non me ne vogliate se ne verrà fuori una review un po’ più lunghetta del solito ma penso che valga la pena farla (per me) e leggerla (per voi) per avere il più possibile un’idea chiara su come funzionano e quale può essere il primer adatto alle vostre esigenze.

I primer che prenderemo in considerazione sono:
Lemon Aid by Benefit
Primer Potion by Urban Decay
All Over Color Stick by Elf

Prima di tutto vediamoli singolarmente.

Lemon Aid by Benefit:
E’ un primer in crema, di color giallino, che si presenta in una confezione poco più piccola di uno specchietto da borsa.
ogni confezione ha 2,70g di prodotto all’interno.
La crema è molto coprente e ne basta veramente una quantità minima per occhio.
Siccome ha una consistenza molto compatta bisogna curarsi di stendere e sfumare molto bene il prodotto.
Il Lemon Aid può essere particolarmente adatto a chi tende ad avere la pelle delle palpebre tendenzialmente grassa e unta, infatti non essendo per niente grasso non rischia di peggiorare ulteriormente la situazione.
Di contro per chi invece ha le palpebre particolarmente secche questo prodotto potrebbe non essere l’ideale.
Grazie al suo colore giallino, ottimo per neutralizzare il colorito bluastro, può essere utilizzato tranquillamente anche come correttore per le occhiaie.
Io personalmente lo trovo particolarmente adatto per metterci sopra ombretti in crema, in quanto proprio grazie alla sua consistenza così compatta non permette alla crema dell’ombretto di infilarsi nelle pieghe dell’occhio.
Dona una durata al proprio trucco decisamente ottima, l’ho testato infatti questa estate con tutte le aggravanti del caso (caldo, sudore e afa) e sono sempre tornata a casa la sera con il trucco ancora esattamente come lo avevo lasciato prima di uscire.
Lo si può comprare da Sephora al costo di 21,50 euro.

Primer Potion by Urban Decay:
Si presenta in maniera completamente diversa rispetto al Lemon Aid.
La confezione infatti ricorda molto le tipiche ampolline da pozione magiche, contiene 10ml di prodotto e un applicatore obliquo a spugnetta che ricorda quelli dei lipgloss.
Anche la consistenza del primer ricorda vagamente quella dei lipgloss seppur sia decisamente meno appiccicosa e vagamente oleosa.
Per questo motivo consiglierei a chi ha già di natura le palpebre grasse di valutare bene se utilizzare questo prodotto, perchè tende a lasciare una leggerissima patina velatamente oleosa sull’occhio una volta applicato che potrebbe risultare addirittura controproducente.
D’altro canto proprio questa sua proprietà lo rende decisamente adatto per essere utilizzato con pigmenti o ombretti particolarmente farinosi, in quanto cattura bene tutte le particelle di colore senza farle scivolare in giro.
Il prodotto si presenta di un color carne rosato che però una volta sfumato risulta quasi impercettibile, quindi se avete palpebre particolarmente sottili che lasciano intravedere venuzze con questo primer non raggiungerete una coprenza ottimale.
Anche il Primer Potion ha una durata ottima.
Costo su Cocktail Cosmetics (dove l’ho preso io) : £9.95 (circa 10,80 euro)

All Over Cover Stick – Fair by Elf:
Non nasce come primer per occhi ma essendo un prodotto multiuso e avendo letto in giro che molte ragazze lo usano come primer ho pensato di inserirlo.
La Elf propone quattro diverse tonalità, quella presa in esame è la tonalità Fair, la più chiara.
Si presenta sottoforma di stick ma nonostante questo si applica e si sfuma molto facilmente.
Pur non essendo un vero e proprio primer posso dire che si comporta molto bene in questa funzione.
Non ho avuto modo di provarlo in “situazioni estreme” ma per un uso quotidiano ha dimostrato una durata molto buona.
A differenza degli altri due primer, questo non è nè particolarmente secco nè particolarmente grasso, utilizzabile quindi da tutte.
Inoltre essendo un prodotto multiuso ha il pregio di poter essere utilizzato anche come correttore.
Costo : £1.50 (circa 1,70 euro)

Ecco gli swatches dei primer:

Nella seconda parte di questa review comparativa vedremo come si comportano questi 3 prodotti con una prova pratica.
Stay Tuned!

Seconda parte della review

Rispondi